Archivio News


  • Porta il Parco sotto l’albero

    10.12

    Tra coccole, delizie e fantasie di farina bona anche quest’anno il Parco promuove i produttori e gli artigiani che lavorarono al suo interno, proponendo confezioni regalo da mettere sotto l’albero. Biscotti, nocino, aceto, vino, artigianato artistico in paglia, segnalibri, borracce, penne in legno… i piccoli tesori del Parco sono davvero tanti e pronti per essere racchiusi in cofanetti standard o personalizzati. Una panoramica la si può vedere sul sito www.parconazionale.ch

  • Quando il bosco predice il futuro

    27.11

    Si chiude giovedì 30 novembre a Loco il ciclo di conferenze tematiche dedicate al Candidato Parco Nazionale del Locarnese. Cavalcando il prezioso lavoro svolto un secolo fa dallo studioso Jhoannes Bär, l’ultimo appuntamento porterà i partecipanti alla scoperta di un volto meno noto del bosco, quello che oggi è in grado di raccontare com’era un tempo il nostro territorio e come potrà diventare un domani. “La vegetazione forestale della Valle Onsernone 100 anni dopo Bär” si terrà a partire dalle 20.15 negli spazi della Casa Schira. Al termine della serata sarà offerto un rinfresco con i prodotti del Parco. L'entrata è libera.

    Per almeno un decennio lo studioso Johannes Bär si è dedicato anima e corpo a descrivere la vegetazione forestale, e non, della Valle Onsernone. Un lavoro tanto minuzioso quanto prezioso che a 100 anni di distanza non ha ancora esaurito la sua utilità. “Il lavoro di Bär è uno strumento estremamente utile per comprendere pienamente la distribuzione della vegetazione forestale attuale e la sua dinamica, in particolare nell’ottica dei cambiamenti climatici in corso”, sottolinea infatti Sandro Boggia, collaboratorre scientifico del Parco e fra i relatori della serata. “In parole povere capire il passato aiuta a comprendere il presente per poter successivamente immaginare il futuro. Grazie ai dati di Bär e a una serie di rilievi attuali è stato possibile definire una carta della vegetazione forestale attuale di tutta la Valle Onsernone. A partire da questi dati, grazie a una serie di modellizzazioni, è stato possibile definire scenari della vegetazione forestale, anche per il futuro, considerati anche gli effetti di possibili cambiamenti climatici.

    Attorno a questi aspetti si articolerà l’ultima conferenza tematica del 2018 dedicata al Candidato Parco Nazionale del Locarnese “La vegetazione forestale della Valle Onsernone 100 anni dopo Bär”, in programma giovedì 30 novembre nella Casa Schira di Loco. Dopo i saluti del sindaco di Onsernone, Cristiano Terribilini, e della presidente del Progetto Parco Nazionale del Locarnese, Tiziana Zaninelli, la parola passerà a Roland David (Sezione forestale, Dipartimento del Territorio del Canton Ticino) che parlerà di “Il bosco, ambiente prezioso nel comprensorio del Parco”; seguiranno “Le torbiere di Salei e Pian Bechei, archivi della nostra storia” a cura dello studioso Willy Tinner (Università di Berna) e “La dinamica del bosco della Valle Onsernone attraverso l'uso della fotografia” presentata da Marco Conedera e Patrik Krebs (WSL Cadenazzo); spazio infine verrà dato a “La vegetazione forestale della Valle Onsernone e la sua dinamica” con  Gabriele Carraro e Sandro Boggia (Progetto Parco Nazionale del Locarnese). Chiuderà la serata Pippo Gianoni, responsabile scientifico del Parco. Al termine della conferenza sarà offerto un rinfresco con prodotti del territorio. Inizio 20.15. Entrata libera.

  • Presentato con successo alla popolazione il progetto di Parco Nazionale del Locarnese

    26.11

    “Abitanti, informatevi e conoscete prima di avere un’opinione definitiva”: è questo l’appello che i Comuni coinvolti hanno lanciato alla loro popolazione nel corso delle 11 serate e dei 45 sportelli informativi sul progetto di Parco Nazionale del Locarnese che si sono susseguiti fino a metà novembre. La consultazione del Candidato Parco Nazionale rimane aperta fino all’11 dicembre e nel frattempo l’infomazione prosegue con una serie di attività tematiche. Il prossimo appuntamento, una conferenza sul valore della vegetazione forestale della Valle Onsernone con esperti dal Ticino e dal resto della Svizzera, si terrà giovedì 30 novembre alle ore 20.15 a Loco, in Casa Schira. Il voto popolare sul Parco è in programma per l’anno prossimo.

    Sono i più di 1200 partecipanti sugli 8 Comuni coinvolti a dimostrare l’interesse degli abitanti per il progetto di Parco Nazionale del Locarnese, recentemente presentato con successo dagli Esecutivi comunali attraverso 11 serate e 45 sportelli informativi che su quanto proposto hanno già ottenuto il benestare di Cantone e Confederazione, come è stato ricordato dai Consiglieri di Stato Claudio Zali e Christian Vitta presenti ad Intragna e a Loco. “In questa prima fase di presentazione l’obiettivo è stato quello di informare la popolazione, che è già stata in parte coinvolta nei lavori di creazione del Parco attraverso numerosi progetti e attività pilota sul territorio, i quali hanno permesso di capire come il Parco può contribuire a sostenere e sviluppare la nostra regione”, dichiara il Sindaco di Centovalli Ottavio Guerra, che il mese scorso aveva aperto le danze ad Intragna. “Per il dibattito, se ve ne sarà bisogno, ci sarà ancora tempo prima della votazione dell’anno prossimo. Tuttavia non si può dibattere un tema, se prima non lo si conosce. Il mio invito, insieme ai miei colleghi Sindaci, è quello di conoscere prima di avere un’opinione definitiva”.

    Informazione dunque, che come dimostrato dalla folta partecipazione alle varie serate e sportelli è stata apprezzata dagli abitanti. “A Cavigliano abbiamo accolto più di 200 persone, a conferma del grande interesse per il Parco”, racconta il Sindaco di Terre di Pedemonte Fabrizio Garbani Nerini, “Siamo molto contenti di aver potuto ribadire, come lo hanno fatto anche tutti i Comuni vicini alle Terre di Pedemonte, perché promuoviamo il Parco Nazionale del Locarnese. Perché non è solo un ottimo esempio di collaborazione intercomunale, ma è un Parco che ci permette di valorizzare il nostro capitale territoriale più grande, cioè un’altissima qualità paesaggistica e culturale, e così facendo di promuovere uno sviluppo sostenibile dell’uomo e delle sue attività, un’opportunità unica per le nostre realtà locali. Non è un santuario naturale intoccabile e invalicabile, l’uomo vi vive, lavora e produce”. È dunque un’idea di sviluppo regionale quella che muove gli 8 Comuni coinvolti, i quali si rivolgono adesso alla popolazione tutta per migliorare ulteriormente il progetto. A questo proposito, nell’ambito della consultazione popolare, la bozza di Carta del Parco può essere consultata sul sito parconazionale.ch o presso le Cancellerie comunali fino all11 dicembre.

    Nel frattempo l’informazione continua con una serie di attività tematiche di cui la prossima in ordine di tempo si terrà giovedì alle ore 20.15 in Casa Schira a Loco. Al centro della serata vi sarà il valore del bosco, che una conferenza tenuta da esperti ticinesi e provenienti dal resto della Svizzera permetterà di leggere e capire tra passato, presente e futuro, sulla base della preziosa descrizione della vegetazione forestale della Valle Onsernone svolta un secolo fa dallo studioso Johannes Bär. Sarà proprio il bosco a raccontare com’era un tempo il nostro territorio e come potrebbe diventare domani. L’entrata è libera. 

  • Slow Food Market, un posto d'onore per il Candidato Parco Nazionale del Locarnese

    08.11

    Dal 10 al 12 novembre l'aroma tostato della farina bona solleticherà narici e palati di quanti parteciperanno allo Sloow Food Market di Zurigo.

  • Antentati con le radici, sabato ad Auressio

    10.10

    Esplorare, sentire, percepire il mondo che ci circonda come se fossimo alberi. È il cuore di “Antenati con le radici – La Villa e l'Abete Spagnolo”, l'evento in programma sabato 14 ottobre alla Villa Edera di Auressio in occasione della giornata internazionale del Bastone Bianco. Si tratta del primo di tre appuntamenti organizzati nella Svizzera italiana dal Teatro dei Fauni, qui in collaborazione con il Candidato Parco Nazionale del Locarnese. Durante l'evento, che inizierà alle ore 11, Tommaso Mainardi (Zona Sun) racconterà ai presenti come sente gli alberi da ipovedente e, proponendo alcuni suoi brani in versione acustica, li farà danzare col vento a ritmo di musica reggae. Dalle 9 alle 10.30 sarà anche proposta una passeggiata sensoriale da Cresmino ad Auressio sulla strada vecchia nel bosco (su iscrizione, max 25 partecipanti, Andrea Valdinocchi: 076 606 9758). Presente anche Pippo Gianoni, responsabile scientifico del progetto di Parco Nazionale. L'entrata è libera.

  • Torna Tre Terre d’autunno e abbraccia tutto il weekend!

    04.10

    Questo fine settimana le Terre di Pedemonte saranno letteralmente in festa: torna tra Tegna, Verscio e Cavigliano la manifestazione “Tre Terre d’autunno in festa - In viaggio, giocando tra gusto, spettacoli e cultura”. Quest’anno la manifestazione animerà tutto il weekend per fare da cornice anche ai festeggiamenti per l’ottenimento da parte del Comune del Label “Città dell’energia” e alla commemorazione, a un anno dalla scomparsa, di Dimitri.

  • I Comuni sono pronti per presentare il Parco, Cantone e Confederazione hanno già dato il loro via libera

    03.10

    I Comuni e i Patriziati promotori del Parco Nazionale del Locarnese ce l’hanno fatta, hanno preparato il migliore progetto possibile per il loro territorio, e sono pronti a presentarlo ai loro cittadini con la benedizione del Cantone e della Confederazione. L’ultima parola alla popolazione, invitata a fare ulteriori proposte di miglioramento prima della votazione dell’anno prossimo.

  • Matzufamm nel segno dei fiori a Bosco Gurin

    24.09

    Con una bella partecipazione di pubblico si è tenuto sabato scorso il tradizionale Matzufamm a Bosco Gurin. Un’immersione nella cultura Walser che quest’anno ha dato spazio anche a un lato meno conosciuto della regione. Botanica e geologia sono state infatti le protagoniste dell’attività proposta per l’occasione dal Candidato Parco Nazionale del Locarnese in collaborazione con il Museo Walserhaus. 

  • La Via Crucis di Comologno si toglie almeno 60 anni!

    20.09

    Saranno presentati domenica i lavori di restauro che hanno portato a nuova vita la Via Crucis di Comologno, promossi dal Comune di Onsernone, il Patriziato e l’Associazione Amici di Comologno.

  • Alla scoperta del bosco sulla collina di Ascona

    12.09

    Un mondo di storie, di animali, di alberi e sogni aspetta quanti parteciperanno all’escursione prevista il 16 settembre nel bosco patriziale sulla collina di Ascona. L’appuntamento è alle 14.15 al Parco Parsifal, punto di partenza di una bella passeggiata alla scoperta del bosco e dei segreti della sua storia. Aperta a tutti, la camminata si concluderà con un assaggio dello spettacolo itinerante di Stefania Mariani “I Segni dei Sogni” e una golosa merenda. La manifestazione si terrà con qualsiasi tempo.

  • Il Museo Centovalli e Pedemonte informa... domenica è in festa!

    06.09

    Domenica 10 settembre ad Intragna avrà luogo la 25ima edizione della tradizionale Festa PaneVino organizzata dal Museo regionale delle Centovalli e del Pedemonte.

  • Buona la prima! Oltre cento i partecipanti alla Camminata musicale di Arcegno

    04.09

    In barba al tempo uggioso, 120 persone, tra adulti, giovani e bambini, hanno partecipato sabato alla prima edizione della Camminata musicale ad Arcegno. Soddisfatti gli organizzatori per l’entusiasmo dimostrato dai partecipanti, tutti molto contenti dell’evento proposto dal Comune di Losone in collaborazione con il Patriziato, l’Ente manifestazioni di Arcegno e il futuro Parco Nazionale del Locarnese. Il successo della manifestazione ha gettato le basi perché l’evento diventi un appuntamento fisso nel calendario losonese.

  • Il Monte Verità informa... Segni dei sogni!

    29.08

    Quest’anno il Monte Verità ha raggiunto un traguardo speciale con la riapertura del Museo di Casa Anatta e l’arte sarà protagonista della nuova stagione culturale. Molti gli appuntamenti dedicati al mondo artistico: da Harald Szeemann all’Arte e il Perturbante, dal Dada, alla danza e alla filosofia, con uno spazio sempre più importante alle collaborazioni con enti e organizzazione del territorio.

     

  • Pastarüc, fiori e clarinetti hanno caratterizzato il weekend del Parco

    28.08

    L’ultimo fine settimana di agosto è stato particolarmente intenso per il Candidato Parco

    Nazionale del Locarnese coinvolto in tre diversi appuntamenti.

  • Monadello festeggia il Patrono a suon di clarinetto

    23.08

    Una bella passeggiata nella natura, l’allegra musica dei clarinetti e un delizioso pranzo con specialità alla pioda sono gli ingredienti della giornata in programma il 27 agosto a Monadello dove, in occasione della Festa Patronale, si terrà l’appuntamento ticinese della rassegna itinerante “Musica in quota”. La manifestazione si aprirà con una camminata transfrontaliera che da Isella (Comune di Re) porterà i partecipanti nel paese centovallino in circa due ore. 

    L’evento è promosso da Comune di Centovalli, Patriziato di Palagnedra e Rasa, Comitato Festeggiamenti Monadello e Cresto, Associazione Musica in quota, con il sostegno del Candidato Parco Nazionale del Locarnese.

  • 500 persone camminano, pedalano... sciano a Vergelento!

    15.08

    È stato baciato dal sole e dall’entusiasmo dei suoi 500 partecipanti il quarto “Vergelento”, grande festa dedicata alla mobilità lenta, alla scoperta del territorio, alla gastronomia e al divertimento per tutti che si è svolta sabato 12 agosto in Valle di Vergeletto, nel cuore del futuro Parco Nazionale del Locarnese.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    15.08

    Pubblicata la nuova newsletter del Parco. Scopri gli eventi e le proposte delle prossime settimane.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    08.08

    Pubblicata la nuova newsletter del Parco. Scopri gli eventi e le proposte delle prossime settimane.

  • Cartoline da Vergelento!

    08.08

    “Perché andare lontano quando il paradiso sta davanti a casa?” È con questa domanda che torna a Vergeletto la manifestazione più lenta della valle!

  • Alpe Casone, successo per il pranzo popolare

    07.08

    All'ombra dei faggi si è svolta con successo la seconda edizione della festa popolare sull'Alpe Casone a Ronco sopra Ascona.

  • La baronessa di Saint Leger strega il Lago Maggiore

    07.08

    Le isole di Brissago stanno suscitando particolare interesse complice l’eco mediatica che il ritorno della baronessa di Saint Leger ha avuto in tutta la Svizzera e in Italia.

  • Quante Alpi Casone ci sono nel Parco?

    04.08

      

    LO SAI CHE… TRA TUTTE LE ALPI CASONE, CE N’È SOLO UNA CHE RESPIRA ARIA DI LAGO?
    C’è un’Alpe Casone sulla montagna del Ruscada in alta Valle Onsernone, a 1379m. Ce n’è però anche un’altra in Valle di Vergeletto, a 1271m. Scendendo verso il Lago Maggiore, se ne trova addirittura una terza, a 1300m: quella che i partecipanti al Campo Natura del WWF Ticino “Il tipì dei 4 elementi” hanno scelto di tornare ad abitare proprio in queste settimane,
    per il secondo anno di fila. Sono due i gruppi di bambini e ragazzi che non si sono lasciati intimorire
    da qualche difficoltà come la mancanza di acqua e che grazie all’aiuto del Comune e del Patriziato di Ronco s/Ascona, del Candidato Parco Nazionale del Locarnese, del docente Aldo Madonna e degli agricoltori locali Alessandra e Giocondo Lorini stanno trascorrendo parte delle loro vacanze sull’Alpe Casone, dandole così un nuovo ruolo legato all’educazione ambientale e all’avvicinamento delle giovani generazioni alla natura e alla cultura rurale. È proprio questa nuova vita di un’Alpe che non viene più caricata da 45 anni, ma che trova un nuovo

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    04.08

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Alpe Casone in festa

    03.08

    Dopo il successo della prima edizione, il Comune di Ronco sopra Ascona torna a proporre, con il Candidato Parco Nazionale del Locarnese, il pranzo popolare sull'Alpe Casone, cornice quest'anno di un doppio Campo Natura del WWF Svizzera.

  • Rifugio Corte Nuovo, in 300 brindano alla sua ristrutturazione

    02.08

    Corte Nuovo chiama e la popolazione risponde! Oltre trecento persone hanno infatti raggiunto sabato l'omonimo Alpeper festeggiare il restauro di uno dei due edifici presenti in loco. Grazie all'iniziativa del Patriziato di Borgnone e al sostegno del ComuneCentovalli, della Pro Costa, del Candidato Parco Nazionale del Locarnese e degli oltre trecento benefattori privati che hanno partecipato alla prima campagna raccolta fondi ed alla successiva iniziativa denominata "Griffa una pioda", sull'Alpe di Corte Nuovo si è realizzato un piccolo sogno; un sogno che offre ora un punto di sosta e di ristoro a quanti percorrono i sentieri che collegano le Centovalli all’Onsernone, in un luogo dal quale si può godere un incantevole panorama e che quando si fa sera diviene un posto magico.

    Commozione ed entusiasmo erano palpabili. Don Claudio Mazzier ha aperto la parte ufficiale e prima di impartire la benedizione ha evidenziato i valori della montagna ed invitato i presenti a voler custodire il territorio in quanto bene che è dono del creato. Parole di ringraziamento sono poi andate, dalle altre persone intervenute, a tutte le realtà coinvolte nel progetto, in particolar modo al Candidato Parco Nazionale del Locarnese che sul territorio, "porta fatti e non parole" come sottolineato dal presidente del Patriziato di Borgnone,Joe Maggetti e dal suo collega, Mauro Fiscalini, felici dell'opera realizzata e dell'interesse riscosso dall'evento. Dello stesso avviso ilsindaco d'Onsernone, Cristiano Terribilini: “Fatti come questo piccolo rifugio parlano da soli e, grazie al sostegno del Parco, i progetti già realizzati hanno ormai oltrepassato il centinaio". Intenso anche il discorso delsindaco di Centovalli, Ottavio Guerra che rivolgendosi soprattutto ai giovani ha rimarcato come la montagna debba essere vissuta con rispetto e non idealizzata, anche in segno di ringraziamento per le generazioni che ci hanno preceduto. 

    Infine Dante Fiscalini, già presidente della Pro Costa, dopo aver ricordato le fatiche ed i sacrifici di coloro che hanno edificato questo alpeggio ha ringraziato personalmente l'Ufficio patriziale (Giuseppe Maggetti, Luigi Rizzoli e Mauro Fiscalini) per aver saputo concretizzare con "costanza e soprattutto con cuore" un sogno da lui accarezzato sin dal 1997, anno in cui chiese all'Amministrazione patriziale che fosse presa in considerazione la possibilità di sistemare il sentiero ultracentenario che da Costa porta a Corte Nuovo e di trasformare i due rustici di questo alpeggio in una capanna che, sabato, si è già gemellata con il Rifugio al Legn, grazie ad una stretta di mano fra Mauro Fiscalini e Gianfranco Zanini, presidente degli Amici della Montagna di Brissago.

    Dopo i discorsi di rito, la festa si è poi fatta squisita grazie al pranzo magistralmente preparato ed offerto dalla Pro Costa, a tutte le persone salite, in questo sabato di festa, ai 1635 m di Corte Nuovo.

    Foto: Vittorio Kellenberger

  • Comuni e Patriziati soddisfatti del loro progetto… bello e buono per il territorio! In autunno la consultazione.

    28.07

    Momento storico per i Comuni e i Patriziati del Parco Nazionale del Locarnese, che dopo anni di lavoro con le realtà locali e di coordinamento con Cantone e Confederazione esprimono la loro grande soddisfazione per essere arrivati ad un progetto bello e buono per lo sviluppo del loro territorio.

  • Dove festeggi il 1 d'agosto?

    28.07

    Sport, specialità nostrane, fuochi d’artificio…

    Nel Parco c’è l’imbarazzo della scelta!
    Sono tanti e diversi tra loro gli appuntamenti proposti da enti e associazioni per festeggiare insieme la nostra amata Svizzera in occasione della Festa Nazionale di martedì 1. agosto. Tu hai già deciso dove andare? 

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Corte Nuovo in festa per il rinnovato rifugio

    27.07

    Tutti a Corte Nuovo, nelle alte Centovalli, per l’inaugurazione del rinnovato rifugio!

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    26.07

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Preferisci camminare o… volare?

    26.07

     

     

    LO SAI CHE…

    LA VALLE ONSERNONE SUPERA LE FRONTIERE?

    C’era una volta… Napoleone. O meglio, c’era il Regno d’Italia in epoca napoleonica. C’erano poi la Confederazione Svizzera e, nel mezzo, la Valle dei Bagni di Craveggia. Era necessario definire a chi appartenessero, tracciando il confine con il Ticino. Dopo tante controversie, per evitare il blocco delle importazioni, nacque quella linea invisibile ma vincolante tra Stati chiamata “frontiera” che in quel preciso luogo separa il fiume Isorno dal suo bacino imbrifero.

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Agricoltori per una settimana: sul Monte Comino arrivano aiuti da tutta la Svizzera per la fienagione!

    24.07

    Il Monte Comino, uno dei gioielli paesaggistici del futuro Parco Nazionale del Locarnese a 1200m, è uno dei Monti più estesi del Ticino. Raggiungibile a piedi dalle Centovalli o dalla Valle Onsernone o in funivia da Verdasio, è un mosaico di aree aperte di circa 345'392 metri quadri mantenuto tale grazie al lavoro delle Aziende agricole locali e dei privati che vi abitano, anche solo per la bella stagione. La settimana scorsa una mano, o meglio 16 braccia sono tuttavia arrivate da tutta la Svizzera, dai Cantoni di Argovia e di Turgovia, da Zurigo e da Berna. Sono infatti stati otto i volontari che fino a sabato, per una settimana, hanno scelto di trascorrere le loro vacanze nella Capanna gestita dalla Famiglia Salmina e a contatto con la natura di casa nostra, affrontando le calde temperature estive per dedicarsi alla fienagione. “I partecipanti sono molto motivati e lavorano con passione. Questo ci ha già permesso di finire qualche prato”, racconta soddisfatta Susanna Meyer, accompagnatrice del gruppo per Pro Natura, in collaborazione con la Fondazione Svizzera Azioni a favore dell’ambiente e il Candidato Parco Nazionale. Le fa eco Jean-Pierre Baeschlin, che con la moglie Marisa gestisce l’Azienda agricola LamaTrekking Ticino d’estate sul Monte Comino, d’inverno ad Arcegno. “I volontari ci hanno aiutati a sfalciare e pulire alcuni prati secchi e pascoli d’importanza nazionale, grazie alla loro presenza abbiamo potuto ottimizzare il lavoro. In più, queste occasioni di scambio permettono di far conoscere la realtà del nostro territorio, che è unico e particolare”.

    Oltre al volontariato, sono tante le possibilità che si presenteranno in agosto e settembre per visitare il Monte centovallino, a partire dalla tradizionale e grande festa di ferragosto con carne alla pioda che si svolgerà sul piazzale dell’Oratorio Madonna della Segna a partire dalle ore 11, organizzata dal Gruppo Feste Comino. Per ulteriori informazioni: www.comino.ch. Per i camminatori, la scelta di percorsi di diverse difficoltà è ampia e se a un’escursione si vuole aggiungere un’esperienza fuori dal comune, ci si può far accompagnare dai simoatici lama di Jean-Pierre e Marisa (079 240 13 09, info@lamatrekkingticino.ch).

    Foto: Susanna Meyer - Pro Natura

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    18.07

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Camminando nel magico verde del Candidato Parco Nazionale del Locarnese

    18.07

    Due passeggiate, due occasioni per incontrare il lato selvaggio e magico della natura nel Candidato Parco Nazionale del Locarnese.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    12.07

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Hai già trovato il tuo vero amore?

    06.07

    LO SAI CHE…

    LA PRINCIPESSA È RITORNATA ALLE ISOLE? 
    È l’amore, il vero filo conduttore della vita della Principessa Antoinette Tzikos di Saint-Léger: l’amore passionale, quello per la storia e la cultura, quello per la natura e i giardini, infine l’amore per le Isole di Brissago. È proprio sulle Isole che Antoinette trova la sua oasi di pace, dove coltiva fiori e piante che diventeranno il Parco botanico del Canton Ticino. A farle eco dalle sponde del lago, a Intra, c’è poi un pittore “scapigliato”, Daniele Ranzoni, che in una delle più alte espressioni della sua pittura saprà cogliere l’anima della Principessa dietro al suo sguardo enigmatico.
     
    Dopo 90 anni dal momento in cui Antoinette è stata costretta a lasciare le sue amate Isole, questo ritratto torna finalmente a casa, grazie ai Comuni di Ascona, Brissago e Ronco s/Ascona, all’Ente regionale di sviluppo, al Canton Ticino, al Progetto Parco Nazionale del Locarnese e alle Gallerie Maspes di Milano. È aperta l’esposizione del dipinto che si potrà ammirare nella sala rossa dell’Hotel Isole di Brissago fino al 15 ottobre, perdendosi.

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Cammini o pedali? Fine settimana sportivo con il Parco

    05.07

    Questo weekend con il Parco nazionale del Locarnese ci si muove e si sale in quota.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    05.07

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Inaugurata la nuova gestione degli ostelli d’Onsernone “Creiamo insieme una vera cultura dell’accoglienza!”

    05.07

    Si è alzato il sipario sul rinnovato Ostello Villa Edera ad Auressio e il progetto di gestione centralizzata e messa in rete dell’Infopoint e degli ostelli d’Onsernone.

  • Il Parco Nazionale del Locarnese è uno strumento di sviluppo territoriale

    29.06

    Si è tenuta mercoledì a Locarno nella sala del consiglio comunale l’annuale assemblea dell’Ente Regionale di Sviluppo Locarnese e Vallemaggia, presieduto da Tiziana Zaninelli.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    28.06

    Clicca per guardare la neswletter del Parco

  • “Party in giardino” per la rinnovata Villa Edera

    28.06

    Quale modo migliore per inaugurare la nuova gestione centralizzata degli ostelli d’Onsernone e il rinnovato look di Villa Edera, se non una bella festa in giardino?

  • Presentato lo Star Trekking delle Centovalli

    27.06

    Anche la terza edizione della “Festa del Solstizio estivo”, tenutasi domenica scorsa a Monadello alla presenza del Sindaco e del Municipio, del nuovo primo cittadino Egidio Saccol, delle autorità patriziali dell’alta valle e dei rappresentanti parrochiali, è stata baciata dal sole.

  • Terre di Pedemonte stregate dalla Magica notte delle lucciole

    22.06

    Dopo il grande successo della serata “La Magica notte delle lucciole”, alla quale hanno partecipato oltre un centinaio di persone, il bosco vicino al Parco giochi di Tegna è diventato una meta ambita per quanti vogliono vedere le lucciole.

  • Il sole dà spettacolo attraverso “I Böcc du Strafulóo”

    21.06

    Con l’arrivo dell’estate anche la Meridiana naturale delle Centovalli torna a giocare con il sole, creando uno spettacolo geo-astronomico ben visibile da Monadello.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    21.06

    Clicca per guardare la newsletter del Parco

  • LO SAI… CHE VILLA EDERA SI È RIFATTA IL LOOK?

    16.06

    Germania e Repubblica ceca, ma anche Palestina e Siria: sono solo alcune delle nazionalità che si sono potute incontrare nei corridoi di una rinnovata Villa Edera ad Auressio, recentemente rilanciata come ostello per singoli. A monte di quest’operazione c’è un’idea di Mike Keller, cresciuto a Crana poi emigrato negli Stati Uniti. La Valle Onsernone, tuttavia, l’ha portata sempre nel cuore fino a quando gli
    si è presentata l’occasione di ritornarci. La sua idea è infatti stata presa al balzo dal Comune di Onsernone che nell’ambito del progetto Onsernone 2020 e con il sostegno della Pro Onsernone e del Candidato Parco Nazionale del Locarnese ha sviluppato la messa in rete dell’Infopoint e degli ostelli della valle. Il primo anno “test” coinvolge, oltre a Villa Edera, anche la Casa Schira a Loco e l’Ostello Vergeletto, entrambi pensati per gruppi. Se l’esperienza dovesse rivelarsi positiva, come lascia ben sperare il raddoppio dei pernottamenti registrati nel primo semestre di quest’anno rispetto a quelli registrati l’anno scorso nello stesso periodo, in futuro il rilancio potrebbe essere ampliato anche
    ad altre strutture ricettive. Per informazioni: wildvalley.ch.

    Clicca per guardare una newsletter

  • Il Monte di Calzo in onda sulle reti Tv di tutta la Svizzera!

    15.06

    Grazie alla nuova campagna pubblicitaria dei Parchi Svizzeri anche l’azienda agricola Lorini sul Monte di Calzo (Ronco sopra Ascona) strizza l’occhio alla popolazione elvetica perché vada alla scoperta delle bellezze che la circondano.

  • Spunta nel Parco “Orto Loco in famiglia” il primo Campo Natura per famiglie del Ticino

    14.06

    Avete figli dai 5 ai 10 anni e volete provare la soddisfazione di preparare tutti insieme pane, yoqurt e marmellata proprio come i nostri nonni e bisnonni?

  • Erleben Sie den Park!

    14.06

    Clicca per guardare la newsletter del Parco

  • Erleben Sie den Park!

    07.06

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Gocce di voci sul futuro Parco Nazionale del Locarnese

    06.06

    Questo fine settimana saranno i canti del coro polifonico Goccia di Voci a fare da tappeto sonoro alle attività del futuro Parco nazionale del Locarnese.

  • Riaperto il prato magro d'importanza nazionale sopra Gresso

    03.06

    Si sono conclusi venerdì scorso i lavori per la riapertura del prato magro di importanza nazionale appena sopra Gresso (località Coleta), in Valle Onsernone.

  • Hai programmi per il fine settimana?

    02.06

    LO SAI… COME SI LANCIA UN PROGETTO PILOTA? 
    Anche tu hai sfruttato il bel tempo e le temperature estive delle ultime settimane per stare all’aria aperta e per cimentarti in qualche passeggiata sulle montagne di casa nostra? Se con questo slancio primaverile sei capitato in Val di Vergeletto avrai sicuramente notato parecchie persone aggirarsi tra i mulini, pala e piccone alla mano, o partire da Gresso verso i monti con il rastrello sulle spalle. Non sono visitatori, bensì gruppi di volontari che hanno recentemente messo a disposizione le loro vacanze e…

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Il Candidato Parco nazionale del Locarnese tra Coste, Conigli e Saltimbanchi

    01.06

    Da Ascona a Brissago passando per l’Isola dei Conigli, questo fine settimana la variegata realtà del Candidato Parco nazionale del Locarnese strizzerà l’occhio alla popolazione in diversi eventi.

  • Viaggio al centro della Terra “La geologia del Parco Nazionale del Locarnese”

    31.05

    La geologia è di scena il prossimo primo giugno al Centro La Torre di Losone, in occasione della terza conferenza tematica sulle peculiarità del Candidato Parco nazionale del Locarnese.

  • Erleben Sie den Park! / Vivi il Parco!

    31.05

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Angoli nascosti e curiosità di nuovo protagonisti a Brissago - Al via le visite settimanali gratuite

    26.05

    Si chiamano Eva, Liselotte, Feodora e Sibilla, sono tutte e quattro brissaghesi e dal primo giugno fino al 12 ottobre, ogni giovedì, si trasformeranno in guide per raccontare il Borgo di Brissago e le sue Coste: Piodina, Incella e Porta.

  • Sei mai stato sull’Isola dei Conigli?

    24.05

    LO SAPEVI CHE… I SENTIERI SVIZZERI SONO APPRODATI ALLE ISOLE DI BRISSAGO, IL RISOTTO DI ASCONA HA CONQUISTATO BERNA E IL MONTE VERITÀ È STATO PRESO PER LA GOLA?


    Questo mese di maggio è iniziato con il botto per il progetto di Parco Nazionale del Locarnese, che ha lavorato fianco a fianco con alcune associazioni locali e ticinesi per promuovere il nostro

    territorio in chiave escursionistica, gastronomica e culturale. Avanti a tutta forza!

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Dal Monte Verità all’Isola dei Conigli il fine settimana è nel Parco

    24.05

    Nel futuro Parco nazionale del Locarnese c'è aria di tè.

  • Erleben Sie den Park!

    24.05

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Un corteo in stile New Orleans per l’apertura del Torneo Arge Alp Calcio Ticino

    22.05

    A ritmo di jazz si aprirà giovedì 25 maggio alle 17.30 il Torneo Arge Alp Calcio Ticino.

  • Erleben Sie den Park!

    17.05

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Il Parco sull’isola che c’è!

    17.05

    Fino al 18 giugno il Candidato Parco nazionale del Locarnese sarà sull’Isola dei Conigli – la più piccola delle due Isole di Brissago - per proporre diverse attività didattiche in occasione di “L’isola che c’è”, evento organizzato dall’associazione Isola dei Conigli per mostrare alla popolazione quanto fatto sull’Isolino dai ragazzi delle scuole speciali ticinesi.

  • “La selvaggina nella regione del Parco Nazionale del Locarnese” Seconda conferenza tematica sul Parco

    15.05

    Si tiene giovedì 18 maggio al Centro la Torre di Losone la seconda conferenza tematica sul Candidato Parco Nazionale del Locarnese.

  • La Pro Risotto di Ascona conquista Piazza Federale: 250 le porzioni distribuite allo stand del Candidato Parco Nazionale del Locarnese

    12.05

    Quest'anno è stato il risotto cucinato dalla Pro Risotto di Ascona, ospite del Candidato Parco Nazionale del Locarnese, a fare breccia nei cuori dei visitatori della terza edizione del Mercato dei Parchi Svizzeri tenutasi oggi sulla Piazza Federale a Berna.

  • Erleben Sie den Park!

    10.05

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • La Pro Risotto di Ascona plana con il Parco sulla Piazza Federale

    09.05

    A braccetto con lo staff del Candidato Parco Nazionale del Locarnese, la Pro Risotto di Ascona planerà a Berna venerdì per partecipare alla terza edizione del Mercato dei parchi.

  • Passeggiata lungo la Via del Mercato delle Centovalli e inaugurazione dei lavori di riqualifica del Parco dei Mulini di Lionza

    08.05

    Una giornata lungo Via del Mercato delle Centovalli, alla riscoperta del nostro territorio e della sua storia.

  • Una giornata nel futuro Parco nazionale del Locarnse per l’associazione Sentieri Svizzeri

    08.05

    Entusiasta la vicepresidente e consigliera nazionale Adèle Thorens Goumaz: “Bell’esempio di sviluppo sostenibile”.

  • Passeggiata ai Monti di Verscio, nel cuore del Parco

    05.05

    Appuntamento domenica 7 maggio mattina in piazza a Verscio per andare alla scoperta dei suoi Monti oggetto, nel corso degli ultimi anni, di un progetto di recupero e valorizzazione che ha portato alla riapertura e al dirado di alcuni ettari di prati e pascoli, al ripristino di 300 metri di muri a secco, alla sistemazione del sentiero Bartegna-Sell e alla potatura non che valorizzazione di diversi castagni. L’escursione si terrà solo in caso di bel tempo e sarà coronata da un piccolo aperitivo alla Bettola Montana.

  • Ti piace andare in bici?

    05.05

    LO SAPEVI CHE… NEL PARCO SI PUÒ PEDALARE DA SOLI
    O ANCHE IN COMPAGNIA? 


    Ci sono due tipi di pedalatori: quelli a cui piace mettersi alla prova in solitaria e quelli che invece preferiscono condividere la fatica spalla a spalla con qualche amico. Entrambi però, sono accomunati dall’amore per la bicicletta e per il territorio, dalla voglia di scoprire pedalata dopo pedalata paesaggi sempre nuovi, la cui bellezza ricompensa ogni sforzo.
    È questa la sensazione di conquista che proverai arrivando a Gresso in Valle Onsernone, a Cortaccio sopra Brissago o a Golino alle porte delle Centovalli dopo aver percorso una delle tre salite proposte dal Candidato Parco Nazionale del Locarnese con l’Associazione Salite del VCO, Ticino e Vallese da maggio ad ottobre. Ad accoglierti al traguardo ci saranno 3 osti, Edy, Fiorella e Regis con le loro specialità locali e il timbro che sommato all’altra trentina di timbri disseminati lungo l’insieme delle salite tra il nostro Cantone,
    il Vallese e la vicina Italia, ti farà guadagnare un premio esclusivo.
    Per informazioni e iscrizioni: salitedelvco.it.

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Erleben Sie den Park!

    03.05

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • “Biodiversità nel bosco, una ricchezza da scoprire” Al via il ciclo di conferenze tematiche sul Parco

    02.05

    Prende il via questo giovedì (4 maggio) con “La biodiversità nel bosco: una ricchezza da scoprire”, il ciclo di conferenze tematiche sul territorio del Candidato Parco Nazionale del Locarnese.

  • Tutti in sella con il futuro Parco Nazionale del Locarnese!

    26.04

    Ripartono ufficialmente il primo maggio le tradizionali Salite del VCO, Ticino e Vallese, nelle quali già da cinque anni sono inclusi alcuni percorsi che attraversano il territorio del futuro Parco Nazionale del Locarnese. Anche quest’anno è prevista la consueta pedalata “popolare” da Brissago a Gresso, in programma domenica 9 luglio.

  • Erleben Sie den Park!

    26.04

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Riflettori puntati sul futuro Parco Nazionale del Locarnese nella Campagna di Svizzera Turismo

    24.04

    “Back to the Nature!” – Lo slogan di Svizzera Turismo è un ritorno alla natura che passa anche dal Candidato Parco Nazionale del Locarnese!

  • Progetto Paesaggio Monti di Verscio – Serata pubblica

    24.04

    Si terrà il 25 aprile nella Sala multiuso di Cavigliano la serata pubblica di presentazione dei lavori di recupero e valorizzazione del paesaggio e del patrimonio rurale dei Monti di Verscio.

  • Riflettori puntati sul futuro Parco Nazionale del Locarnese nella Campagna di Svizzera Turismo

    21.04

    “Back to the Nature!” – Lo slogan di Svizzera Turismo è un ritorno alla natura che passa anche dal Candidato Parco Nazionale del Locarnese! Due mete proposte dalla campagna si trovano infatti sul suo territorio. Si tratta di Vergeletto, con la visita ai Mulini dov’è ripartita la produzione della famosa Farina Bona; e di Intragna, con la visita al nucleo storico e la salita sul campanile più alto del Ticino, punto panoramico ed energetico privilegiato del paese centovallino. Due luoghi, due occasioni per dare uno sguardo al passato riscoprendo la vita di un tempo.

  • E tu, vuoi ritornare nella natura?

    21.04

    LO SAPEVI CHE… ANCHE IN REPUBBLICA CECA E SPAGNA
    SI È SENTITO PARLARE DI MULINI D’ONSERNONE E CAMPANILE D’INTRAGNA? 

    È martedì: sveglia presto nella sua casa di Cavigliano, una colazione veloce con una gustosa spolverata di farina bona e via, verso il mulino di Vergeletto. Non perde tempo: comincia subito a tostare e macinare il mais alla base della farina tipica della sua valle, l’Onsernone, prima di essere raggiunto da alcuni visitatori curiosi di scoprire questo angolo del futuro Parco Nazionale del Locarnese. Ci sono ancora due consegne da fare tornando a casa. La prima lo porta in alta quota, alla Capanna Salei che per fortuna si può raggiungere con una comoda funivia.

    Clicca per vedere la newsletter del Parco
     

  • Questa domenica: la Maratona gastronomica Dannemann con il Parco e le guide di Brissago!

    20.04

    Albergatori e ristoratori.... che si fanno sportivi e mettono alla prova le loro abilità. Abitanti di Brissago... che ogni giovedì da giugno a ottobre ci guidano tra i viottoli dei nuclei tradizionali di Piodina, Incella e Porta, alla scoperta di questi gioielli affacciati sul lago. Unisciti al Parco per tifare i maratoneti e per conoscere storie e curiosità delle Coste e del paese!

  • Erleben Sie den Park!

    19.04

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Buona pasqua dal Parco!

    14.04

    VIVI IL PARCO CON NOI! 
    Gli appuntamenti di quest'anno sempre più in forma! 

    Albergatori e ristoratori.... che si fanno sportivi e mettono alla prova le loro abilità. Abitanti di Brissago... che ogni giovedì da giugno a ottobre ci guidano tra i viottoli dei nuclei tradizionali di Piodina, Incella e Porta, alla scoperta di questi gioielli affacciati sul lago. Unisciti al Parco per tifare i maratoneti e per conoscere storie e curiosità delle Coste e del paese! 

    Clicca per guardare la newsletter del Parco!

  • Erleben Sie den Park!

    12.04

  • Sei già stato nella Valle di Riei?

    06.04

    LO SAI… CHE I MONTI POSSONO RINASCERE? 


    Riei, Frassonedo, Streccia, Pianezzo e Chilasco: tu lo sai, dove si trovano? Sono solo alcuni dei Monti di Verscio, che come altri spazi aperti di questo tipo hanno rischiato di andare persi nel corso del tempo, a causa della diminuzione delle attività agricole tradizionali. Sentieri, prati, pascoli e un patrimonio costruito tipico di cui si è però preso carico, già dagli anni ’80, l’allora Comune di Verscio insieme con volontari e amici. Questo lavoro è passato poi nelle mani del nuovo Comune di Terre di Pedemonte, che ha lanciato un ampio progetto di valorizzazione del paesaggio naturale e culturale sostenuto da vari enti, il Patriziato generale delle Terre di Pedemonte e Auressio e il Candidato Parco Nazionale del Locarnese. Nei prossimi mesi saranno due gli appuntamenti proposti per conoscere questo progetto, gli interventi realizzati e quelli ancora da prevedere, e per incontrare i suoi promotori:

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • Erleben Sie den Park!

    05.04

  • Divertirsi con tutta la famiglia nel futuro Parco Nazionale del Locarnese

    05.04

    Bambini tutti in groppa a Cäsi, Tobi e Camilla! Gli asinelli di Erica Bänziger sono infatti i protagonisti di un tour di due ore lungo la Melezza, proposto ai membri del club Coop HelloFamily con uno sconto esclusivo del 10%.

  • Il Parco in piazza con gli Eventi Letterari Monte Verità - Domenica 9 aprile

    04.04

    Domenica 9 aprile, sul lungolago di Ascona, gli Eventi letterari propongono una giornataconviviale all’insegna della scoperta di artigiani, editori e collezionisti del mondo della produzione libraria. Alla giornata parteciperà anche il Candidato Parco Nazionale del Locarnese con i suoi produttori ed artigiani, che porteranno in piazza delizie e tradizioni del territorio, e con due attività per grandi e piccini.

  • LO SAI… CHE IL NOSTRO È UN PARCO PER TUTTI I GUSTI?

    24.03

    La dolcezza del miele primaverile, i colori dei fiori e delle erbe essiccate per farne tisane dall’aroma delicato, lo scoppiettio del mais messo a tostare per la farina bona, il profumo del formaggio d’alpe che sa di pascoli d’estate: lo sapevi che il futuro Parco Nazionale del Locarnese è ricco di specialità locali, alcune uniche in Svizzera come la farina bona e la polenta “Onsernone”, che stuzzicano tutti i 5 sensi? Cura e amore nella produzione e nella lavorazione: è questo l’ingrediente segreto che rende queste specialità così deliziose, quel tocco in più che solo i produttori che conoscono e amano il territorio e le sue tradizioni possono dargli.
     
    Quest’anno saranno numerosi gli eventi e le feste con il Parco in cui si potranno gustare le prelibatezze della regione o in cui saranno proprio i produttori a portarle in piazza. Il primo appuntamento con i produttori e gli artigiani del Parco è per domenica 9 aprile, insieme alle attività "Segni dei sogni" e "Una passeggiata tra le storie" sul lungolago di Ascona in collaborazione con gli Eventi Letterari Monte Verità.

    Scarica la locandina

    Clicca per guardare la newsletter del Parco

  • Una Cena al Buio alla riscoperta dei nostri sensi

    16.03

    Il piatto c'è ma non si vede.

  • AlpTransit, una finestra aperta sul futuro Parco Nazionale del Locarnese

    13.03

    “Andiamo in Ticino!” Questa l’aria che si respira al Museo Schneggli di Reinach, nel Canton Argovia, dove il Candidato Parco Nazionale del Locarnese sarà ospite in occasione della mostra “Das Tor zum Süden – La Porta verso il Sud”.

  • LO SAI… CHE IL PRIMO SUD È SEMPRE PIÙ VICINO?

    10.03

    Lo sapevi che nel futuro Parco Nazionale del Locarnese si possono ammirare grandi e colorati fiori tropicali passeggiando tra le palme, si possono scovare libellule e ranocchi tra gli stagni del sottobosco, oppure ci si può rigenerare al canto delle cince e al rintocco del picchio nel cuore di una foresta alpina dove l’abete bianco è di casa? Uno dei punti forti del Parco è proprio la sua grande diversità racchiusa in soli 35km in linea d’aria, dalle Isole di Brissago al villaggio Walser di Bosco Gurin. Per molti questo rappresenta anche il “primo sud” al di là delle alpi: un alito di mediterraneo e di dolcevita che grazie alla recente apertura di Alptransit diventa sempre più facilmente raggiungibile. È questa nuova vicinanza ad aver ispirato due iniziative turistiche a livello nazionale, che invitano i nostri vicini di casa svizzero-tedeschi e romandi, ma anche i ticinesi, a scoprire le bellezze e i tesori del nostro territorio.

     

    Clicca per guardare la newsletter del Parco

  • Conferenza: Il Castelliere di Tegna – Misteriosa sentinella sul paesaggio del Locarnese

    07.03

    Da quando ne furono scoperte le rovine, il Castelliere situato sul promontorio sopra Tegna è velato da un alone di mistero: quando e da chi fu costruito? qual era la sua funzione?

  • Il futuro Parco Nazionale del Locarnese pullula di offerte. Milioni di occhi puntati sulle sue attrazioni

    02.03

    Sono quasi 2 milioni le persone che potranno andare alla scoperta delle bellezze del Candidato Parco Nazionale del Locarnese godendo di interessanti sconti.

  • Un Parco in maschera per l’Alberomagico di Brissago

    27.02

    Dal 2 al 5 marzo, in collaborazione con l’Associazione mamme e bimbi l’Albero magico, il Candidato Parco Nazionale del Locarnese sarà a Brissago per giocare con i bambini del regno di Re Pitoc.

  • LO SAI… COS’È IL CASTELLIERE DI TEGNA?

    24.02

    Una fortificazione militare, una villa romana, un luogo di culto? O tutto questo? La storia del Castelliere di Tegna, che dal Monte Castello osserva il paesaggio dell’intero Locarnese come un’attenta sentinella, è misteriosa… Sono il Patriziato di Tegna, il Comune Terre di Pedemonte, il Museo e la Pro Centovalli e Pedemonte e gli Amici delle Tre Terre ad essersi messi sulle sue tracce, lanciando uno dei primi progetti d’interesse archeologico nel futuro Parco Nazionale del Locarnese. Le quattro campagne di scavo che hanno avuto luogo sulle sue rovine tra gli anni Venti e Quaranta, hanno infatti portato alla luce tre cinte perimetrali e vari reperti prevalentemente d’epoca romana. Tuttavia, “oggi chi ne raggiunge le rovine non è consapevole di trovarsi in un luogo d’interesse storico”, spiega Romano Maggetti, coordinatore del progetto di riqualifica paesaggistica e di valorizzazione storico-culturale dell’area, in un articolo apparso sull’ultimo “Agricoltore Ticinese”. Oltre la posa di pannelli informativi, avrà dunque inizio una serie di interventi come la sistemazione delle murature e la manutenzione dei margini boschivi per un importante investimento in gran parte assicurato anche grazie all’aiuto del Parco, come riporta nel testo Adriano Gilà, Presidente del Patriziato di Tegna.

    Scarica l’articolo dall’”Agricoltore Ticinese”

    Clicca per guardare la newsletter del Parco

  • L'AGENDA DEL PARCO PRENDE FORMA!

    27.01

    SAN VALENTINO AL BUIO
    9 / 10 FEBBRAIO 2017
    ORE 19 - CASA SCHIRA, LOCO

    Scarica la locandina

    Clicca per vedere la newsletter del Parco

  • San Valentino al buio

    26.01

    Si dice che l’amore rende ciechi, e così il Candidato Parco Nazionale del Locarnese ha avuto l’idea originale di invitare gli innamorati, coppie fresche alle prime armi e coppie posate, a festeggiare San Valentino con un’esclusiva “Cena al buio”.

  • VIVERE IL PARCO D’INVERNO… INFILANDOSI I PATTINI E SCOPRENDO STAMBECCHI E CAMOSCI!

    09.01

    Sei tra quelli che aspettano l’inverno per rotolarsi tra la neve, mirare ai ghiaccioli e per cimentarsi in ogni tipo di sport invernale? In queste giornate insolitamente calde ti mancano i bastoni e la tuta da sci, e stai cercando altre idee per trascorrere il tuo tempo libero con la famiglia o vicino alla natura? Lo sapevi che in Valle di Vergeletto c’è una pista di pattinaggio aperta al pubblico, e che sabato 14 gennaio saranno cinque le squadre provenienti dalla valle e non solo che scenderanno sul ghiaccio per sfidarsi a colpi di disco? Il tradizionale torneo dell’Hockey Club Valle Onsernone si svolgerà dalle ore 13 in località “Zardin” e culminerà alle ore 19 con la grande finale. Alle ore 15.15 le squadre lasceranno però il ghiaccio ai bambini per un’amichevole sfida. Cena, musica e pattinaggio aperto a tutto il pubblico dalle ore 20.  

    Clicca per vedere la newsletter del Parco