Cura del paesaggio e volontariato nel cuore del Parco

News del 11.03

Appena aperte le iscrizioni per le due esperienze di volontariato per la cura del paesaggio in Valle Onsernone, sui prati magri di Gresso, e in Centovalli, sul Monte Comino.

Il Comune di Onsernone e quello di Centovalli, insieme con il Candidato Parco Nazionale del Locarnese, la Fondazione Svizzera Azioni a favore del Paesaggio e Pro Natura Svizzera, riaprono le iscrizioni per chi volesse dedicarsi a un’esperienza di volontariato originale e autentica dal sapore nostrano: contribuire a prendersi cura del paesaggio in due splendide valli del futuro Parco Nazionale a stretto contatto con gli abitanti del luogo (iscrizioni su: www.umwelteinsatz.ch). La prima tappa primaverile si terrà nella Valle di Vergeletto, dove per una settimana i volontari potranno partecipare con gli operai comunali al progetto di pulizia dei prati magri sopra Gresso per preservarli dall’espansione del bosco che li circonda. Questi prati sono infatti un patrimonio paesaggistico di importanza nazionale e la loro salvaguardia è uno dei tanti progetti pilota promossi dal Comune di Onsernone e sostenuti dal Progetto Parco Nazionale. “L’anno scorso abbiamo cercato di ricreare il vecchio perimetro eliminando gli arbusti e le piante ad alto fusto” - spiega il tecnico comunale Ewan Freddi – “quest’anno, grazie anche all’aiuto del Parco e dei volontari, proseguiremo nella manutenzione e nella valorizzazione di tutta quest’area. Il Comune dispone infatti di sempre meno risorse per occuparsi della gestione di un vastissimo territorio, non solo i nuclei ma anche i monti, e nuove iniziative di recupero come questa non sarebbero possibili senza nuove forze e collaborazioni”.  

In estate sarà invece il lavoro di fienagione nella splendida cornice del Monte Comino ad occupare gli agricoltori dilettanti: un prezioso aiuto per mantenere vivo questo gioiello delle Centovalli. In questa seconda settimana, i volontari saranno accompagnati dalla famiglia Bäschlin dell’azienda agricola Lamatrekking e alloggeranno alla Capanna Monte Comino, un magnifico rustico immerso nel verde, dalle fattezze tradizionali ma operante secondo dei criteri altamente ecologici  Oltre a questa attività di volontariato, il Monte Comino è facilmente raggiungibile in funivia ed è quindi il luogo ideale per un’escursione (da lì parte, ad esempio, il sentiero verso il Rifugio Corte Nuovo fresco di restauro). La Capanna è aperta per ristorazione nostrana e pernottamento da aprile a ottobre; info: 091 798 18 04/ info@montecomino.ch.