Paesaggio, agricoltura e biodiversità

Il comprensorio del Parco è contraddistinto da una grande diversità di paesaggi naturali e culturali dovuta alla sua conformazione accidentata e alla presenza di forti cambiamenti di quota in pochi chilometri, i quali si riflettono in ambienti climatici molto diversi tra loro. La presenza di ampi territori boschivi di bassa quota, in evoluzione naturale con estensioni transfrontaliere, rappresenta poi il carattere dominante del paesaggio del Parco. Quest’ultimo è arricchito dalla bellezza del mosaico di piccole e fragili aree aperte agricole (monti, pascoli, alpeggi), villaggi e nuclei storici - molti dei quali ISOS - elementi patrimoniali e archeologici di pregio (Castelli preistorici, cappelle, vie storiche), paesaggi d'acqua presenti in varie forme (gole, piane alluvionali, confluenze, sorgenti) e affioramenti rocciosi di notevole interesse geologico (rocce montonate, linea insubrica). La diversità rappresenta quindi l'elemento distintivo del Parco sia in termini ecologici (flora e fauna) che paesaggistici (paesaggi culturali).