Educazione, cultura e ricerca

Il Parco fra la gente - Cultura e feste

Eventi, feste o altri momenti di incontro si rivolgono principalmente agli abitanti, in modo indiretto anche ai visitatori, e li riuniscono attorno ad un luogo o un tema. Benché non abbiano prettamente un interesse economico, sono molto importanti per i Comuni, i Patriziati e il Parco perché contribuiscono a valorizzare le particolarità di ciascuna regione e a rafforzare l’identità culturale e il senso di appartenenza alla comunità, anche verso le nuove generazioni. Sono occasioni per vivere in modo diverso o per rivivere una parte del proprio territorio, come ad esempio la Festa popolare sull’Alpe Casone che, non più caricata da oltre 45 anni, riattira l’interesse di ronchesi e non, di giovani e famiglie diventando un laboratorio didattico all’aria aperta. O “Vergelento” che fa della mobilità lenta uno dei punti forti della Valle di Vergeletto, l’unica pianeggiante nel Parco. Sono anche occasioni per tramandare le tradizioni e i saperi artigianali come le “Tre Terre d’Autunno”, che oltre a mettere in luce quegli angoli nascosti quotidianamente meno vissuti, lontani dalle piazze di paese come i grotti di Tegna, le case signorili di Verscio e l’alambicco di Cavigliano, aprono al pubblico le porte dei produttori e degli artigiani del Pedemonte: la fattoria, la cantina vinicola, il forno del pane, l’apicoltura e altri ancora.