Il Parco in breve

Gestione del futuro Parco

Il futuro Parco nazionale del Locarnese continuerà come oggi ad essere gestito unicamente dai Comuni e dai Patriziati che hanno promosso il progetto. L’Associazione che sarà istituita per svolgere tale compito potrà avere tra i suoi soci anche l’Organizzazione turistica regio-nale e l’Ente regionale per lo sviluppo. L’adesione dei Comuni è d’obbligo mentre che quella dei Patriziati è facoltativa. È prevista per Privati ed altri Enti la possibilità di divenire soci sostenitori del Parco.

Lo statuto dell’Associazione prevede la presenza dei tre organismi classici indispensabili per avere un’organizzazione conforme al codice civile svizzero ossia: l’Assemblea dei Delegati, il Consiglio Direttivo e i Revisori dei conti.

A quest’Associazione i Comuni affideranno, stipulando con essa una convenzione, il compi-to di gestire il parco per dieci anni sulla base del piano di gestione. Sarà un’ulteriore votazione popolare che deciderà se l’Associazione riceverà un nuovo mandato della validità di altri dieci anni e cosi di seguito. Non fosse il caso essa cesserà di esistere.