Il Parco in breve

Perché un Parco?

Perché è il miglior strumento di sviluppo territoriale disponibile, capace di rispondere alle esigenze della nostra regione, ossia dare valore al territorio sempre più in evoluzione naturale e portare risorse per permettere alle comunità di continuare a viverci e prendersene cura.

Nel secolo scorso le zone periferiche del Locarnese, hanno visto gran parte della loro popolazione partire verso luoghi dove è più facile coltivare, produrre, lavorare. La comunità si è ritirata e le attività economiche produttive si sono ridotte. Di conseguenza la natura selvaggia avanza velocemente, non più addomesticata ai bisogni di un’agricoltura rurale di sussistenza. A questo cambiamento epocale si aggiunge la soppressione degli aiuti federali agli investimenti per le regioni di montagna (LIM) che mette queste regioni ormai definite a “basso potenziale economico” sempre più in difficoltà a promuovere e sostenere iniziative di sviluppo locale all’infuori della minima gestione ordinaria. Per rispondere a queste sfide i Comuni e i Patriziati hanno scelto il Parco Nazionale di nuova generazione, che lavora con gli abitanti in 3 ambiti:

- Il paesaggio, l’agricoltura e la biodiversità

- L’educazione ambientale, la cultura e la ricerca

- L’economia, il turismo e la mobilità