Passeggiata e visita ai lavori del Castelliere di Tegna - 12 maggio

News del 05.05

Appuntamento sabato 12 maggio per una visita alle rovine del Castelliere sui Monti di Tegna, oggetto di una riqualifica sostenuta anche dal Progetto Parco nazionale del Locarnese, che ha permesso di ridare vita a questo sito archeologico unico nel suo genere. Il ritrovo è alle 11.00 davanti alle rovine facilmente raggiungibili a piedi da Tegna o da Ponte Brolla con una camminata di meno di un’ora. Per agevolare l’accesso alle persone con mobilità ridotta è previsto il volo in elicottero. L’iscrizione al volo è obbligatoria e va fatta entro il 4 maggio tramite mail: adriano.gila@bluewin.ch o tel.: 079 221 63 24. Dopo la visita si terrà uno spuntino offerto (iscrizione è gradita). In caso di maltempo, l’evento sarà rinviato a sabato 19 maggio (info al 1600). Per maggiori dettagli consultare il sito www.parconazionale.ch.

Se un escursionista passava sul Monte Castello di Tegna due anni fa, avrebbe potuto osservare delle pietre nascoste tra l’erba folta, senza dubbio dei rimasugli di vecchie mura. Ma difficilmente avrebbe potuto intuire che non si trattava di una vecchia abitazione contadina distrutta qualche decennio prima, bensì di un sito archeologico di epoca romana che porta con sé tracce addirittura più antiche. “In pochi mesi di lavori il Castelliere è ritornato a splendere; è una testimonianza archeologica di valore incommensurabile che stava lentamente ma inesorabilmente scomparendo”, spiega Adriano Gilà, presidente del Patriziato di Tegna proprietario del sito che ne ha promosso la riqualifica. “Questo è stato possibile solo grazie a diversi enti pubblici e privati che si sono attivati per sostenere il progetto tra cui il Candidato Parco Nazionale del Locarnese. Oltre ai finanziamenti materiali, ci è stato di grande supporto per credere e accompagnarci nella realizzazione di quest’opera di riqualifica; una spinta di ottimismo, insomma, che era necessaria per portare avanti questo ambizioso progetto.” La prima fase dei lavori di preservazione si sta terminando e la seconda è in fase di sviluppo: l’archeologo Gillioz, che ha studiato il sito e seguito i lavori, in collaborazione con il Museo delle Centovalli e Pedemonte e il Progetto Parco Nazionale, produrranno e poseranno nei prossimi mesi dei cartelli per illustrare il sito e i lavori a chi visita le rovine. Il 7 ottobre si terrà l’inaugurazione ufficiale. “Con questa passeggiata il 12 maggio, vogliamo coinvolgere la popolazione e spiegare loro l’importanza dei lavori che hanno permesso di salvaguardare questa testimonianza preziossima del nostro passato. In più, molti saranno sorpresi di scoprire che il Castelliere non è l’unico reperto archeologico che si nasconde sui Monti di Tegna, anzi! Tracce storiche antichissime popolano la montagna e necessiterebbero di attenzione, ma per ora ci accontentiamo di aver salvato il Castelliere.”

Informazioni sull’evento

Ognuno può raggiungere il sito autonomamente, partendo dalla piazza di Tegna o da Ponte Brolla (passando da Gropp e Forcola). Entrambi i sentieri sono facilmente percorribili in meno di un’ora, ma è consigliato portare scarpe comode e acqua. Il ritrovo sarà alle ore 11.00 alle rovine, dove l’archeologo Mattia Gillioz presenterà il sito e i lavori di riqualifica. A seguire, uno spuntino offerto. Per dare la possibilità a tutti di poter partecipare a questo evento speciale, è previsto il trasporto in elicottero (essendo il sentiero facilmente percorribile, l’elicottero è esclusivamente riservato a persone con mobilità ridotta. Costi di andata o ritorno adulti: 20.-; bambini: 15.-/ andata e ritorno adulti: 30.-; bambini: 25.-). L’elicottero parte dall’ex laghetto artificiale di Ponte Brolla tra le 10.00 e le 10.30. L’iscrizione allo spuntino è gradita mentre quella al volo in elicottero è obbligatoria, entrambe entro il 4 maggio tramite email: adriano.gila@bluewin.ch o tel. 079 221 63 24. In caso di maltempo, l’evento è rinviato a sabato 19 maggio (info al 1600).