Quando il bosco predice il futuro

News del 27.11

Si chiude giovedì 30 novembre a Loco il ciclo di conferenze tematiche dedicate al Candidato Parco Nazionale del Locarnese. Cavalcando il prezioso lavoro svolto un secolo fa dallo studioso Jhoannes Bär, l’ultimo appuntamento porterà i partecipanti alla scoperta di un volto meno noto del bosco, quello che oggi è in grado di raccontare com’era un tempo il nostro territorio e come potrà diventare un domani. “La vegetazione forestale della Valle Onsernone 100 anni dopo Bär” si terrà a partire dalle 20.15 negli spazi della Casa Schira. Al termine della serata sarà offerto un rinfresco con i prodotti del Parco. L'entrata è libera.

Per almeno un decennio lo studioso Johannes Bär si è dedicato anima e corpo a descrivere la vegetazione forestale, e non, della Valle Onsernone. Un lavoro tanto minuzioso quanto prezioso che a 100 anni di distanza non ha ancora esaurito la sua utilità. “Il lavoro di Bär è uno strumento estremamente utile per comprendere pienamente la distribuzione della vegetazione forestale attuale e la sua dinamica, in particolare nell’ottica dei cambiamenti climatici in corso”, sottolinea infatti Sandro Boggia, collaboratorre scientifico del Parco e fra i relatori della serata. “In parole povere capire il passato aiuta a comprendere il presente per poter successivamente immaginare il futuro. Grazie ai dati di Bär e a una serie di rilievi attuali è stato possibile definire una carta della vegetazione forestale attuale di tutta la Valle Onsernone. A partire da questi dati, grazie a una serie di modellizzazioni, è stato possibile definire scenari della vegetazione forestale, anche per il futuro, considerati anche gli effetti di possibili cambiamenti climatici.

Attorno a questi aspetti si articolerà l’ultima conferenza tematica del 2018 dedicata al Candidato Parco Nazionale del Locarnese “La vegetazione forestale della Valle Onsernone 100 anni dopo Bär”, in programma giovedì 30 novembre nella Casa Schira di Loco. Dopo i saluti del sindaco di Onsernone, Cristiano Terribilini, e della presidente del Progetto Parco Nazionale del Locarnese, Tiziana Zaninelli, la parola passerà a Roland David (Sezione forestale, Dipartimento del Territorio del Canton Ticino) che parlerà di “Il bosco, ambiente prezioso nel comprensorio del Parco”; seguiranno “Le torbiere di Salei e Pian Bechei, archivi della nostra storia” a cura dello studioso Willy Tinner (Università di Berna) e “La dinamica del bosco della Valle Onsernone attraverso l'uso della fotografia” presentata da Marco Conedera e Patrik Krebs (WSL Cadenazzo); spazio infine verrà dato a “La vegetazione forestale della Valle Onsernone e la sua dinamica” con  Gabriele Carraro e Sandro Boggia (Progetto Parco Nazionale del Locarnese). Chiuderà la serata Pippo Gianoni, responsabile scientifico del Parco. Al termine della conferenza sarà offerto un rinfresco con prodotti del territorio. Inizio 20.15. Entrata libera.