Paesaggio, agricoltura e biodiversità

Contesto naturale transfrontaliero

Il Parco si colloca all'interno di un comparto naturale transfrontaliero delimitato dalle principali vie di traffico nord-sud che sono ad est il Gottardo e ad ovest il Sempione. In uno spazio relativamente ridotto (ca. 50 Km di larghezza) si trova tutto lo spettro di ecosistemi caratterizzanti le Alpi e si passa da un clima insubrico con tratti mediterranei ad ambienti alpini. Questa varietà climatica e morfologica è unica nell'arco alpino e riveste un ruolo naturalistico e paesaggistico di rilevanza internazionale. Il Parco rappresenta quindi un tassello importante all'interno del comparto e gioca un ruolo di transizione e di corridoio transfrontaliero tra la rete delle aree protette riconosciute in Italia e i biotopi e oggetti tutelati presenti in Svizzera. La valorizzazione dei Bagni di Craveggia, è un esempio della già consolidata collaborazione tra il Parco e i partner italiani, una sinergia orientata verso lo sviluppo di progetti condivisi non solo per le tematiche ambientali ma anche per quelle turistiche, infrastrutturali e di promozione territoriale.